Camaldoli: Partiamo insieme?

Lo senti il caldo che è arrivato? Significa che è alle porte quel periodo dell’anno in cui

programmare le vacanze estive, iniziare a pensare cosa si farà quest’estate e, con il calendario alla mano, riuscire a conciliare esami e divertimento. Hai mai pensato di fare, finiti gli esami, un “qualcosa” di spirituale? Quello che ti sto proponendo, in realtà, è molto di più di un ritiro, non è un “qualcosa di spirituale” qualsiasi: sono le Settimane Teologiche di Camaldoli!

Partecipare è facile, devi solo sceglierne una e unirti a noi per vivere insieme una settimana di divertimento, approfondimento teologico, e tanta tanta FUCI.

Nell’eventualità che tu non abbia mai sentito parlare delle Settimane di Camaldoli, non preoccuparti, sono qui apposta: sono un’antica tradizione fucina e, a differenza degli altri appuntamenti nazionali, si svolgono ogni anno nello stesso luogo: la Comunità dei Monaci Benedettini di Camaldoli. Si tengono nel periodo estivo e costituiscono un importante momento dedicato alla riflessione teologica, alla ricerca intellettuale e alla preghiera. Ciascuna settimana è accompagnata da riflessioni di alcuni relatori (teologi, biblisti, docenti universitari) che introducono la tematica e sollecitano il dibattito.

Quest’anno la prima Settimana Teologica si terrà dal 23 al 29 Luglio e sarà intitolata “Dia- o Mono- logo? Alle radici della relazione”. Avremo modo di riflettere, attraverso il Vangelo di Giovanni, a proposito del dialogo come esperienza di relazione. Questa prima settimana è tradizionalmente più di stampo biblico e si pone come obiettivo quello di riuscire a comprendere come le Sacre Scritture possano dirci ancora qualcosa sul modo in cui viviamo quotidianamente le nostre relazioni. In questo percorso ci accompagneranno la prof.ssa Armida Nicolaci, il prof. Vincenzo Pace e avremo modo di approfondire il tema del dialogo in Paolo IV grazie alla riflessione del monaco camaldolese Emanuele Bordello.

La Seconda Settimana Teologica si terrà dal 30 Luglio al 5 Agosto e sarà intitolata “Ecumenismo, il coraggio di una strada comune”. Ci permetterà di approfondire da un punto di vista storico qual è stato il percorso di nascita e crescita dell’ecumenismo e da un punto di vista teologico quali sono gli aspetti su cui si basano i processi di costruzione del movimento ecumenico e quale tipo di Chiesa si sta cercando di costruire. Ci guideranno in questa riflessione il prof. Riccardo Burigana, il prof. Brunetto Salvarani e avremo modo di confrontarci con il Pastore valdese Fulvio Ferrario. Questa settimana vuole essere un modo per poter ricreare un vero e proprio “clima ecumenico”; per questo, non aver paura di invitare anche ragazzi di altri riti cristiani!

Entrambe le settimane oltre a prevedere delle lezioni frontali si caratterizzano per la presenza di laboratori in cui potersi confrontare e approfondire direttamente le tematiche trattate.

La cosa che più di tutte rende speciali queste settimane è il legame che si forma tra la comunità dei monaci e la FUCI; si arriva, infatti, ad una sintesi tra il loro pacato modo di vivere e la nostra frenetica vita universitaria. Si ha modo di apprezzare il silenzio e la tranquillità della cornice caratteristica di Camaldoli. Allo stesso tempo, si ha la possibilità intessere relazioni significative con gli altri ragazzi provenienti dalla Fuci di tutta Italia, vivere la goliardia fucina e assaggiare i liquori camaldolesi.

Allora, partiamo insieme?

 

*articolo a cura di Massimiliano Puppi e Sara Lucariello
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *