“Interstate 60” Bob Gale 2002

 

Foto pag.7 interstate 60Neal Oliver è un ragazzo di Saint Luis che si è trovato a vivere una vita che non vuole, pianificata nei minimi dettagli dal padre, un ricco avvocato che vorrebbe che lui studiasse legge. Neal ha invece una passione per la pittura e sogna una carriera nel mondo dell’arte.

È giusto che si faccia condizionare dal padre o, al contrario, che segua quella che è la sua più grande passione? Lui non ne ha proprio la più pallida idea.

Durante la sua festa di compleanno, esprime un desiderio: una risposta. Un misterioso cameriere che si rivela essere “L’uomo dei desideri”, decide di raccogliere la sfida. Così, mentre Neal finge di ammirare la sua nuova BMW rossa regalatagli dal padre, viene colpito da un secchio che cade dalla finestra del piano superiore e cade svenuto. Quando si sveglia iniziano ad accadergli fatti molto strani: incontra persone di dubbia esistenza che lo porteranno ad intraprendere un viaggio che gli cambierà la vita per sempre, ma gli darà anche la risposta che cerca?

Una brillante commedia dallo sceneggiatore di “Ritorno al Futuro” che ci porta a riflettere sull’importanza di fare delle scelte ragionate e di decidere da che parte stare.

In un mondo pieno di stimoli, è importante che ogni persona prenda in mano la sua vita senza che sia il corso degli eventi a decidere per lui.

Sei tu il pilota della tua vita e sta a te decidere da che parte andare tenendo conto che gli imprevisti possono sempre capitare e che le scelte che fai incideranno evitabilmente sulla persona che sarai.

 

di Lucilla Incarbone
Facoltà di Scienze Politiche e Sociali – corso di laurea in Scienze del Servizio Sociale
Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *