pag7.CongressoNazionale

di Paolo Baroni, Vicepresidente Nazionale FUCI

Mancano poco meno di due mesi al tradizionale momento dell’anno in cui la nostra Federazione si sofferma sulle tematiche sociali, culturali, politiche ed ecclesiali di maggior rilievo, iniziando a tracciare le linee prospettiche per il successivo anno accademico. Quest’anno tutti i fucini saranno accolti dalle bellezze paesaggistiche, architettoniche e culturali della città di Catania. Sarà naturale sperimentare l’incanto del mare, il fascino del vulcano sempre attivo, le delizie della cucina siciliana, in un contesto urbano che trasuda storia e tradizioni: dai reperti greci e romani dei primi secoli, al tardo barocco settecentesco del Vaccarini, al cemento armato moderno delle periferie. Attraverso le strade e i luoghi più simbolici della città, si svolgerà dal 30 aprile al 3 maggio il LXIV Congresso Nazionale in cui porteremo a compimento il tema di questo nostro anno: Umanità di fronte alle nuove sfide della fede, della cultura e della responsabilità. In linea con la riflessione di tutta la Chiesa italiana, che culminerà nel Convegno Ecclesiale di ottobre, daremo risonanza alle domande fondamentali dell’uomo contemporaneo, riconoscendo l’idea di umanesimo che esse delineano e quali istanze, quali desideri e quali speranze il nostro tempo ci chiama ad attuare per realizzare lo “sviluppo integrale dell’uomo”, cardine della nuova stagione ecclesiale che, a 50 anni dalla chiusura del Concilio Vaticano II, ancora anima e sospinge tante realtà e iniziative. Punti di partenza saranno quindi la Traccia di Firenze 2015 e l’Esortazione Apostolica di Papa Francesco, Evangelii Gaudium. Sarà importante ripercorrere le diverse accezioni filosofiche e culturali che il termine Umanesimo ha assunto nel corso del tempo, rintracciando i modelli culturali del passato e impegnandoci a riconoscere quelli odierni su cui, come universitari e come cattolici, siamo chiamati a esprimerci e al cui discernimento e alla cui definizione vogliamo contribuire e partecipare. Desideriamo che questo fondamentale momento della nostra vita federativa si sviluppi come esperienza attiva di formazione delle coscienze e dell’intelletto e per questo motivo i rapporti tra relazioni, conferenze e laboratori sono stati ripensati. Dopo una condivisione e un affinamento degli strumenti per guardare alle molteplici dimensioni dell’uomo di oggi dedicheremo ampio spazio all’approfondimento di particolari aspetti nei momenti laboratoriali: accompagnati da relatori di grande esperienza e capacità, ognuno di noi potrà scegliere di confrontarsi direttamente con i singoli temi: dal lavoro alla città, dalla complessità alla tecnologia, dalle nuove povertà al dialogo interreligioso. Speriamo davvero che l’incontro, tra la professionalità degli interventi e la nostra preparazione e propositività, ci consenta di trasformare in vissuti quotidiani ciò che ci anima come credenti e appassionati dell’umano e di tornare nei nostri Gruppi rinvigoriti e rinsaldati nella mente e nello spirito, pronti ad un nuovo tratto di cammino insieme nell’entusiasmante esperienza della FUCI.

Arrivederci #aCatania2015!

***

Tutti i gruppi della nostra Federazione si troveranno a Catania, dal 30 Aprile al 3 Maggio, per il 64° congresso nazionale della FUCI, il cui tema è «Incontro all’Umanità. Domande, proposte, esperienze per le sfide della contemporaneità“.

Il congresso nazionale è un momento annuale di grande importanza per la vita e la crescita della Federazione e si struttura in due momenti: una sessione tematica, quest’anno incentrata sul “nuovo umanesimo”, con la partecipazione di diversi relatori, e una sessione assembleare, con la votazione delle mozioni di indirizzo per l’anno federativo successivo e l’approvazione dello stato della Federazione.

Le iscrizioni sono aperte fino al 30 Marzo.

Fucini affrettatevi, ricordando che è un’occasione per invitare nuove persone.

Per ulteriori informazioni rivolegersi agli indirizzi email dei diversi gruppi di Milano o consultare il sito www.congresso.fuci.net.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *